...e diamoci un rating!

Aggiornamento: 30 ago 2019

Oggi, più che mai, è indispensabile se si è titolari di un'azienda piccola o grande, sapere qual è il proprio rating. Ogni volta che un imprenditore si reca in banca per poter richiedere un finanziamento, la valutazione di affidabilità che quest'ultima compie è espressa da una scala, simile a quella di Standard & Poor's o Moody's. Avere un rating non ottimale significa, ad esempio, ottenere affidamenti di importo non sufficiente ai propri bisogni, tassi più elevati, richieste di garanzie ulteriori che attenuino il rischio creditizio (quali fidejussioni, pegni, ipoteche, ecc.) o addirittura, nei casi più gravi, il diniego del finanziamento stesso.  Nel sito sotto indicato è possibile inserire i propri dati di bilancio e misurare la propria affidabilità con una serie di strumenti interessanti...


http://arearating.com